MATRIX 1000-1300. Fresatrice alta velocità a 5 assi continui per fresatura di particolari con dimensioni medie e grandi in acciaio, alluminio, composito e resina

Le peculiari caratteristiche di rigidezza e dinamica consentono a questa fresatrice ad alta velocità di affrontare le varie tipologie di particolari con la massima velocità di lavorazione e capacità di asportazione. Matrix infatti, grazie alle velocità degli assi lineari che arrivano fino a 40m/min e alla testa Direct Drive con velocità di rotazione fino a 100 rpm e rotazione continua dell’asse C mostra capacità di lavorazione non comuni proprio nella esecuzione di profili complessi a cinque assi continui con la massima precisione e dinamica. La testa birotativa continua ad azionamento diretto, posizionabile in qualsiasi angolazione del suo campo operativo grazie a potenti freni idraulici, permette di utilizzare mandrini fino a 40 kW di potenza continuativa e 28.000 rpm conferendo alla macchina una notevole capacità di asportazione e la possibilità di affrontare egregiamente la  lavorazione e la fresatura ad alta velocità sia di leghe leggere sia delle altre leghe speciali che sono  particolarmente utilizzate nel settore dell’aeronautica.

Clicca qui per sfogliare il catalogo online


 

LE CARATTERISTICHE

 

Matrix grazie alle sue possibili configurazioni ed alla vasta gamma disponibile, rende possibile avere corse X da 2.500mm fino a 3.900mm, Y da 2.000mm fino a 8.000mm, Z da 1.000mm fino a 1.600mm, consente di lavorare particolari di medie e grandi dimensioni realizzati in leghe speciali, acciaio, alluminio, resina e materiali compositi.


La struttura completamente chiusa ed i cinematismi posti tutti nella parte superiore della macchina conferiscono il massimo grado di sicurezza per l’operatore e la massima affidabilità e precisione durante la lavorazione. La qualità e la precisione delle lavorazioni sono ottenute anche per la termosimmetria della struttura e per l’azione di un sistema di stabilizzazione termica delle chiocciole e cuscinetti dell’asse Z e degli azionamenti degli assi che, durante l’operatività della macchina, mantiene la temperatura di questi organi allineata a quella delle strutture della macchina stessa. Questo sistema di stabilizzazione rende la macchina praticamente insensibile alle deformazioni dovute alle dilatazioni termiche delle strutture indotte dall’utilizzo giornaliero continuativo in lavorazioni ad alta velocità. Un sofisticato dimensionamento ad elementi finiti (FEM) integrato con una simulazione dinamica globale ha consentito di ottenere la rigidezza degli elementi strutturali in grado di unire la stabilità della precisione geometrica ad una dinamica di elevate accelerazioni delle unità operatrici.

centri di lavoro verticali, macchine fresatrici 5 assi,fresatrice verticale

Nuovi orizzonti per l'aerospace machining

Lavori materiali che generano polveri e fumi? Ecco la soluzione che fa per te

Cinque assi nel caffè con Breton Matrix 1000

Red Bull continua a vincere

Breton MATRIX -​ Centri di lavoro ad alta velocita’ a cinque assi interpolati

Breton ti mette le ali!

Tutti

Condividi questo link

Hai trovato utili le informazioni di questa pagina?

Ti ringraziamo per il tuo supporto a migliorare i nostri servizi

Si è verificato un errore temporaneo, riprovare.