Stuoiatura, un nuovo processo per rinforzare la struttura delle lastre in ceramica

Dettagli
Date:
17 Ottobre, 2019
Il mercato della ceramica richiede lastre sempre più di grande formato e a spessore sottile per i più svariati impieghi.
Assume, quindi, particolare e fondamentale importanza provvedere al rinforzo della struttura, sia per evitarne il collasso, che per evitare il distacco di pezzi potenzialmente pericolosi.
Per rispondere a questa esigenza Breton ha sviluppato un’innovativa linea per l’incollaggio delle stuoie con resina poliuretanica.

Per incollare in modo corretto la stuoia alla superficie occorre che il processo preveda la stesura uniforme della resina poliuretanica, la posatura della stuoia sulla superficie resinata ed, infine, la pressatura della stuoia sulla lastra.
La linea esegue il ciclo completo di lavorazione, dal carico fino allo scarico delle lastre, senza  alcun intervento umano.
CARICO E SCARICO LASTRE
Il carico e lo scarico sulla linea asseconda la variabilità di stoccaggio delle lastre: i robot posizionati ad inizio e fine linea consentono, infatti, il posizionamento delle stesse, su pallet o su cavalletta, sia in senso orizzontale che in senso verticale.
Molteplici fasi di pulizia del piano di lavoro
Per incrementare qualità del trattamento di rinforzo ed assicurare standard elevati sono previste molteplici fasi di pulizia del piano di lavoro nel corso del processo: dalla spazzolatura all’uscita del forno, all’apposizione di un film protettivo, che preserva la superficie inferiore delle lastre, nel corso del trasporto su nastro.
Pressatura a caldo: una particolare innovazione
Nelle fasi ultimative del processo è presente una particolare innovazione, che consente, da un lato, una maggiore uniformità e resa qualitativa del trattamento di rinforzo, e, dall’altro, un contenimento dei tempi di tale trattamento.

Nel dettaglio, infatti, la stuoia, precedentemente stesa, allineata e incollata sulla lastra, subisce prima una pressatura a caldo, che ne accelera la catalisi, per poi essere raffreddata progressivamente transitando sotto una serie di ventilatori per velocizzare la possibilità di gestione successiva.

Contatti

Contattateci!
Per essere ricontattati da noi, basta compilare il seguente modulo.